ACQUA E VOCE

Perché associo acqua e voce? Nessuno si sognerebbe di parlare sott’acqua e tutti sappiamo che i suoni in acqua o fatichiamo a sentirli o si trasmettono in un modo particolare, ma i benefici esercitati dall’azione dell’acqua sul corpo, insieme a innovative tecniche vocali logopediche, giustificano questo collegamento. L’acqua è un particolare elemento che consente il benessere psicofisico e favorisce la diminuzione della fatica vocale, riducendo le tensioni muscolo scheletriche globali e settoriali, mediante un incremento della vascolarizzazione e ossigenazione dei tessuti. La stimolazione del corpo e della voce in acqua, consentono di arricchire gli armonici, rendendo la voce più rotonda e piacevole all’ascolto, migliorare la gestione della respirazione e del sostegno, facilitare il raggiungimento delle tonalità acute e gravi e migliorare il tono muscolare degli organi fono-articolatori(labbra, lingua, palato, mandibola).Inoltre, diversi neuroscienziati hanno ipotizzato che una zona specifica del cervello(corteccia prefrontale mediale), associata alle emozioni, alla creatività, all’intuizione, viene attivata in modo particolare dall’acqua.

Tutte queste considerazioni , insieme ad una costante pratica clinica, hanno portato , me ed una collega, all’elaborazione di uno studio sulla vocalità in acqua, chiamato Hydro Voice Therapy.(2015) Ma la ricerca e il lavoro proseguono e nuovi problemi richiedono nuove soluzioni.

METODO AQUA ART VOICE (AAV)
Continuando il lavoro con persone che usano la voce in campo artistico e professionale, mi sono ancora più convinta dell’associazione tra voce e acqua, rendendo necessario approfondire ulteriormente il circuito voce-corpo-acqua. La pratica mi ha portato a valorizzare gli elementi più validi del Metodo precedente, arricchiti, sulla base dell’esperienza clinica, di tecniche e strumenti specifici, che hanno lo scopo di ottimizzare i benefici dell’esperienza in acqua. Ho chiamato questo nuovo approccio: AQUA ART VOICE-La voce artistica in acqua. Il Metodo, pur essendo un approccio per tutti i professionisti vocali, che desiderano arricchire maggiormente la propria voce, è particolarmente indicato in campo artistico, allo scopo di potenziare ed espandere la propria voce. In AQUA ART VOICE, viene dato ampio spazio al movimento globale del corpo in acqua, finalizzato alla voce e all’utilizzo di strumenti specifici, che consentono di attivare distretti specifici, quali: muscolatura orbicolare della bocca, muscolatura della lingua, muscolatura della mandibola e del palato

Il percorso si svolge in acqua, in una piscina riscaldata a 33°C. In base alle proprie esigenze, è possibile svolgere:
  • sessioni individuali
  • percorsi di piccoli gruppi, per sperimentare insieme la vocalità in acqua, attraverso l’attività ludica mirata.

Caratteristica del percorso in acqua è l’efficacia del trattamento in tempi molto brevi e garantire il mantenimento dei risultati. Infatti tutti coloro che affrontano il palcoscenico quotidianamente, hanno esigenza di resa vocale perfetta, in tempi brevi.

E’ rivolto a tutti i professionisti vocali (cantanti lirici , cantanti moderni, attori, doppiatori, avvocati, insegnanti, ecc.) che desiderano arricchire e rendere maggiormente elastica la propria emissione e migliorare l’intellegibilità del messaggio, rendendo l’articolazione più chiara e fluida. Ogni uso professionale e artistico della voce necessita di attenzioni particolari, che il Metodo prende in carico, attraverso una progettazione specifica, a titolo esemplificativo, possiamo vedere alcune differenze tra l’approccio con gli attori/doppiatori e i cantanti.
Per attori/doppiatori:
  • Mobilità della muscolatura del viso
  • Mobilità della mandibola
  • Mobilità delle labbra
  • Mobilità della lingua
  • Mobilità del palato
Per cantanti:
  • Mobilità della muscolatura del viso
  • Mobilità della muscolatura del collo
  • Mobilità del tronco
  • Mobilità della mandibola
  • Mobilità delle labbra
  • Mobilità della lingua
  • Mobilità del palato